Spazio alle tecnologie: blockchain tra i corsi opzionali del triennio
DIDATTICA |

Spazio alle tecnologie: blockchain tra i corsi opzionali del triennio

ANCHE LO SVILUPPO DI UN'IDEA DI BUSINESS BASATA SU BLOCKCHAIN TRA LE ATTIVITA' DELL'INSEGNAMENTO DIRETTO DA FRANCESCO GROSSETTI, CHE SEGUE L'INTRODUZIONE DEI CORSI OBBLIGATORI DI CODING

Dopo il coding, con i corsi di Python obbligatori, anche blockchain entra in Bocconi, con un insegnamento opzionale del terzo anno undergraduate in inglese (Introduction to blockchain), partito con questo anno accademico. «Non si tratta di un corso tecnologico», chiarisce Francesco Grossetti, il docente del Dipartimento di Accounting che ne è il responsabile, «ma di un’introduzione, realizzata con linguaggio comprensibile, che da un lato vuole far capire che blockchain non significa solo criptovaluta e, dall’altro, vuole togliere un po’ di hype al tema. Anche perché, fatta la tara di ogni esagerazione, quel che resta ha comunque un potenziale dirompente. Blockchain non serve solo a scambiare valute, ma, in linea di principio, qualsiasi bene digitale. Il meccanismo di scambio avviene su una rete distribuita in cui algoritmi di consenso distribuito verificano la consistenza e la veridicità delle transazioni stesse».
 
Il corso è partito con 90 iscritti, a testimonianza di un interesse crescente per le nuove tecnologie da parte degli studenti Bocconi (uno degli altri insegnamenti tenuti da Grossetti e diretto dal collega Gabriel Pundrich, Big data for business decisions, è passato quest’anno da 70 a più di 180 iscritti) e vede tra i suoi prerequisiti il corso di Python, «perché per comprendere blockchain si deve saper interpretare un codice», dice Grossetti. Dopo i concetti fondamentali di tecnologia e di software, si passerà a capire che cosa sono gli Smart Contract, la crittografia e il consenso distribuito, fino a un piccolo sguardo a come si programma blockchain.
 
Per alcuni dei temi trattati, all’introduzione teorica seguiranno testimonianze di esperti esterni sia accademici che non. Inoltre, gli studenti saranno chiamati a sviluppare un’idea di business basata su blockchain che verrà discussa in aula sotto forma di breve presentazione.

di Fabio Todesco

Ultimi articoli Didattica

Vai all'archivio
  • SDA Bocconi 4a al mondo nel ranking FT

    Nel ranking di Financial Times dei programmi per i manager e le aziende, SDA Bocconi School of Management si colloca 4a al mondo e 3a in Europa

  • Competion Law e Digital Economy nel seminario 2019 di Themis

    Il network internazionale di scuole di giurisprudenza si e' riunito a Lisbona per l'annuale seminario

  • Nei panni di un brand manager

    Gli studenti di Brand management hanno realizzato, a chiusura del corso, delle strategie di marca per Rai e Parmalat. Ecco i team vincitori

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30