Mariantonietta: quattro volte in staffetta per sostenere gli studenti
ALUMNI |

Mariantonietta: quattro volte in staffetta per sostenere gli studenti

DIPLOMA EMBA 2017, BRUNENGO CORRE DAL 2016 TUTTE LE MILANO MARATHON SOSTENENDO IL PROGETTO DI BORSE DI STUDIO IN MEMORIA DI FABRIZIO COSI, COME HA RACCONTATO SUL PALCO DEL RECENTE DONOR EVENT DELL'UNIVERSITA' SPIEGANDO LE FINALITA' DEL PROGETTO

Mariantonietta ha sempre usato la corsa come antistress. Ma quando ha frequentato l’Executive Mba ne ha scoperta un’altra dimensione: quella di grande mezzo di aggregazione per raggiungere obiettivi che vadano al di là dello sport. Insieme a tanti colleghi, ha coinvolto molti membri della comunità Bocconi a correre per una buona causa (gli studenti dell’Ateneo) la Milano Marathon degli ultimi anni, diventando lei stessa donor dell’Università. Un’esperienza che l’alumna ha raccontato sul palco dell’ultimo Donor event della Bocconi, sottolineando quanto, “tutti insieme, si possa fare la differenza”.

“Svolgo un lavoro in cui le sfide sono sempre diverse e sempre faticose e la corsa mi serviva per spezzare la fatica della giornata”, racconta Mariantonietta Brunengo, diplomata Emba 2017, oggi key account manager di una piccola azienda nel settore medico-ospedaliero, sempre in viaggio tra Piemonte, Liguria e parte della Lombardia. “Poi ho cominciato il master ed è cambiato tutto: c’era da raccogliere l’esperienza del progetto di raccolta fondi iniziato da Fabrizio Cosi e, in qualità di nuova presidente del running club di SDA Bocconi, mi sono appassionata sempre di più a questo aspetto dello sport”.

L’idea era, ed è tuttora, quella di aggregare la comunità in staffette che corressero la Milano Marathon raccogliendo fondi per borse di studio destinate a studenti meritevoli della Bocconi: “Unire il mio passatempo a un progetto così ambizioso ha fatto sì che sentissi il mio piccolo ruolo molto importante”, racconta Mariantonietta, che il 7 aprile correrà la sua quarta Milano Marathon in staffetta con questa finalità. “Ho sempre dovuto lavorare per poter studiare”, continua l’alumna, “sebbene abbia trovato persone che mi hanno aiutato. Voglio continuare a nutrire questo progetto e continuare a farne parte. Sono orgogliosa che la Bocconi dia vita a queste iniziative che dimostrano apertura e investimento verso le nuove generazioni”.

Insieme alle sue sensazioni e riflessioni, Mariantonietta trasmette anche un’altra cosa, la stessa che ha trasmesso a chi la ascoltava in platea al Donor event: “Un grandissimo senso di gratitudine verso chi ha partecipato sia correndo che supportando con il proprio contributo”.

di Andrea Celauro

Ultimi articoli Alumni

Vai all'archivio
  • Il questionario di Ferdinando Bocconi

    Intervista a Elena Lavezzi, responsabile per il Sud Europa presso Revolut

  • Bocconi for Innovation si fa in tre e supporta ogni fase di sviluppo

    E nato il nuovo hub dell'Universita' Bocconi, che puo' gia' contare su partnership con Citi Foudation, HenkelX, Istituto italiano di tecnologia, Politecnico di Milano e Universita' degli studi di Milano

  • Nel nome del fondo alumni senior

    L'Alumnus dell'anno 2001, Marco Drago, e' impegnato a sostenere in prima persona l'Universita'

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31