L'impegno Bocconi nell'era del Covid19
CAMPUS |

L'impegno Bocconi nell'era del Covid19

L'EDITORIALE DEL RETTORE GIANMARIO VERONA CHE APRE IL NUMERO DELLA RIVISTA VIA SARFATTI 25

Condivisione di best practice ed errori. Coordinamento e programmazione delle azioni. Attenzione per le persone. Sono le lezioni di questa gestione della pandemia da Covid19 che dovremmo imparare e trasformare in mantra nel prossimo futuro per sperare di non essere travolti dalla prossima emergenza. Di qualunque natura essa sia: sanitaria, climatica, economica o politica.

In Bocconi fin da subito abbiamo operato cercando di mettere in pratica questi principi. Lo abbiamo fatto per non fermare l’attività didattica fin dal 24 febbraio (giorno in cui le università lombarde hanno deciso in concerto di sospendere le attività on campus per proteggere le proprie comunità e le loro famiglie) e abbiamo continuato a farlo per portare online prima le lezioni, poi le lauree e quindi gli esami. Lo stiamo facendo tutt’ora nel programmare il rientro a settembre in sicurezza e garantendo inclusione e pari opportunità. Sicurezza vuol dire un campus dotato di tutti i dispositivi e la segnaletica per garantire il distanziamento sociale, sanificare spazi e aria, misurare la temperatura di tutti quelli che entrano nel Campus Bocconi. Pari opportunità e inclusione per chi, non potendo rientrare a Milano, continuerà a seguire le lezioni in streaming, in modalità sincrona o asincrona, o per chi avendo subito gli effetti economici di questa emergenza necessiterà di un aiuto concreto: per questo abbiamo aumentato del 15% i fondi a disposizione ogni anno per le borse di studio che nel 2019 sono stati di 30milioni di euro.

Ma ruolo della Bocconi è produrre conoscenza d’impatto e anche in questa fase delicata non solo non ci siamo fermati ma abbiamo anzi lavorato per contribuire alla comprensione degli impatti della pandemia. Lo abbiamo fatto dando vita al Covid Crisis Lab, un laboratorio di ricerca multidisciplinare immaginato da Jérôme Adda, nostro dean della ricerca, e Bruno Busacca, dean al fund raising e alumni engagement, e guidato da Alessia Melegaro, demografa e statistica che fin dall’inizio della pandemia ha collaborato con la commisisone tecnico sanitaria della Regione Lombardia per analizzare la diffusione del virus in Lombardia.

Questo numero speciale della rivista è dedicato proprio all’attività del Covid Crisis Lab e dei ricercatori che stanno contribuendo a comprendere l’emergenza in quattro aree fondamentali: Healt; Economics, Finance and Firms; Legal issue; Society. Il lavoro è appena iniziato ma, come leggerete nelle prossime pagine (Via Sarfatti 25), sono molti i progetti e gli output di ricerca che in pochi mesi la Bocconi ha messo a disposizione di policy maker e decisori. Perché il nostro motto, Knowledge that matters, è quanto mai importante e reale oggi.

 



di Gianmario Verona

Ultimi articoli Campus

Vai all'archivio
  • Una Bocconi sempre piu' di impatto, tranne che sull'ambiente

    Eccellenza nella ricerca e nella didattica, accesso all'istruzione, impegno nella riduzione dei consumi e delle emissioni, forte integrazione nella comunita': l'Universita' si racconta nel suo impegno attraverso il Report di sostenibilita' 2019

  • Bocconi Meets Fall, un giro del mondo, virtuale, in 80 giorni

    Una formula nuova, imposta dalle necessita', che ha dimostrato di funzionare benissimo. E che non verra' abbandonata, ma affiancata, dagli incontri in presenza

  • Se lo vendi online il caffe' rende di piu'

    Giovanni Cartapani, insieme con quattro studenti di Statale e Politecnico, trionfa nella prima edizione di Amazon Campus Challenge. Al terzo posto altri due bocconiani, Leonardo Donghia e Marco Rubbo

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30