Come affrontare il crypto winter
OPINIONI |

Come affrontare il crypto winter

I CONSIGLI DEGLI ECONOMISTI FINANZIARI PER NON FARSI TRAVOLGERE DALLA PROSSIMA TEMPESTA CHE SI ALIMENTA A CAUSA DELL'ESISTENZA DI UN PROFONDO GAP DI ALFABETIZZAZIONE FINANZIARIA NEI CONSUMATORI

di Claudio Tebaldi, direttore dell'Algorand Fintech Lab

Come annunciato, l'inasprimento monetario ha innescato una forte riduzione delle valutazioni dei token digitali e una sequenza di eventi di sofferenza sta ora attraversando i mercati delle criptovalute. Non c'è dubbio che questa notizia sia un déjà vu, l'esito di un "peccato finanziario" ricorrente che inizia con un'ondata di esuberanza irrazionale e termina con perdite e rabbia collettiva contro gli "avidi".

Nel novembre 2008, durante una visita alla London School of Economics (LSE), la Regina Elisabetta II chiese ai suoi ospiti: "Perché nessuno se l'aspettava?". Si riferiva alla tempesta finanziaria del 2007/8. Per evitare che la domanda della Regina risuoni anche questa volta, diamo uno sguardo al passato e riconsideriamo le vicissitudini che si stanno verificando nei mercati decentralizzati facendo leva sul corpus di ricerche che gli economisti finanziari hanno prodotto sezionando le crisi finanziarie passate.

Il primo consiglio è quello di astenersi dalla pericolosa narrazione "questa volta è diverso", sostenendo che le vecchie regole di valutazione non sono più valide e che la nuova situazione ha poche analogie con i disastri del passato. I mercati decentralizzati sono certamente resi possibili da una tecnologia di recente introduzione, i protocolli blockchain, ma lo strato di innovazione digitale non deve nascondere i tratti comuni che la crescita sregolata del mercato delle criptovalute ha condiviso con episodi passati di espansione finanziaria incontrollata. 

Si consideri ad esempio la regolamentazione in discussione volta a ridurre l'impatto della sofferenza delle stable-coin, che avrà necessariamente molte somiglianze con l'approccio prudenziale stabilito dopo il 2008 per limitare i rischi sistemici creati dai fondi del mercato monetario.

Durante la grande crisi finanziaria, l'eccessiva assunzione di rischi è stata determinata da pratiche di prestito predatorie che hanno preso di mira gli acquirenti di case a basso reddito. Allo stesso modo, la criptofinanza è caratterizzata da una facilità di accesso ai prodotti finanziari senza precedenti. Le applicazioni DeFi (finanza decentralizzata) si rivolgono ad ampi segmenti di popolazione, dai giovani millennials ai consumatori non sofisticati che vivono nei Paesi emergenti.

In linea di principio, l'estensione della partecipazione è una ricaduta positiva dell'innovazione finanziaria. Tuttavia, un'altra lezione che abbiamo imparato è che l'effettiva capacità dei consumatori domestici di cogliere i profitti derivanti dall'innovazione finanziaria è fortemente limitata dall'esistenza di un gap di alfabetizzazione finanziaria. 

In parole povere, le principali minacce alla sicurezza degli investitori non nascono dal fatto che essi non comprendono il funzionamento della tecnologia digitale. È la mancanza di conoscenze finanziarie che limita la capacità degli investitori di trarre vantaggio dalle nuove opportunità.

Consideriamo ad esempio la nozione di "fiducia" nell'economia della blockchain. Di solito si sostiene che i protocolli blockchain siano "privi di fiducia", il che significa che non è necessario fidarsi di una terza parte per la convalida di una transazione: una banca, una persona o qualsiasi intermediario che potrebbe operare tra voi e le vostre transazioni o partecipazioni in criptovaluta.

D'altra parte, gli economisti finanziari hanno verificato empiricamente che la fiducia in uno specifico sistema finanziario, ossia la volontà dei membri di agire insieme per perseguire obiettivi condivisi, è una condizione necessaria per la creazione di un mercato solido.
Sorprendentemente, mentre le proprietà tecniche che rendono un protocollo "privo di fiducia" sono solitamente ben spiegate, si sa molto meno della "fiducia" organizzativa determinata dalle caratteristiche sociali e di governance degli ecosistemi creati dalla comunità di sviluppatori e adottatori di blockchain.

Per promuovere uno sviluppo finanziario più inclusivo, le azioni politiche dovrebbero quindi puntare alla trasparenza di queste caratteristiche organizzative anche nello spazio crittografico. A questo proposito, una corretta definizione e regolamentazione delle cosiddette DAO, Decentralized Autonomous Organizations, è certamente il passo più importante, ancora da compiere.

Un secondo consiglio interessante che emerge dalla ricerca attuale è che la tecnologia dell'informazione può essere impiegata per aiutare piuttosto che danneggiare le scelte degli investitori.  Gli economisti comportamentali hanno dimostrato che la selezione non ottimale degli strumenti finanziari può derivare da pregiudizi cognitivi ormai ben compresi. L'apprendimento automatico offre la possibilità di implementare servizi di consulenza efficienti e scalabili a prezzi contenuti per aiutare il grande pubblico a evitare queste trappole comportamentali, riducendo così i costi di uno sviluppo finanziario incontrollato.

Ultimi articoli Opinioni

Vai all'archivio
  • L'impatto in tre mosse

    Riduzione delle asimmetrie informative, modularita', cocreazione del prodotto/servizio sono i fattori che misurano l'impatto potenziale di una piattaforma su un mercato. E che aiutano aziende e policy maker a confrontarsi con il settore

  • Nuovo codice degli appalti: una scommessa sulla fiducia

    L'impostazione del testo in approvazione alle Camere rivoluziona la prospettiva, mettendo da parte il principio del sospetto in favore di una maggiore liberta' di iniziativa e autoresponsabilizzazione delle pubbliche amministrazioni. Con l'obiettivo di rilanciare il paese attraverso il PNRR, come spiega Miriam Allena in questa intervista

  • Come e' coerente questa fiction! Sembra vera

    Fondative, giuridiche, giustificative, cognitive e costitutive: sono cinque le tipologie di finzioni ovvero di affermazioni consapevolmente false ma accettate per ottenere una buona conseguenza giuridica

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28