Uscire con la voglia di rientrare
PERSONE |

Uscire con la voglia di rientrare

FONDATA DA ZERO NEL 2007 DA FEDERICO ISENBURG, EASYWELFARE, START UP NEL SETTORE DEI FLEXIBLE BENEFIT, E' STATA ACQUISITA DAL COLOSSO FRANCESE EDENRED

L’exit di una start-up può essere più subita che cercata. Per conferma chiedere a Federico Isenburg, nato a Genova nel 1978 ma trapiantato a Milano, dalle elementari fino alla laurea in Economia aziendale alla Bocconi con specializzazione in finanza. Lui, infatti, la sua Easywelfare non l’avrebbe mai ceduta se non si fossero presentate congiunture particolari: «Stavo cercando di sostituire i soci finanziari», racconta. «L’azienda andava bene ed ero convinto avesse ancora grande potenziale di sviluppo, ma evidentemente non sono stato abbastanza attrattivo nei confronti dei fondi». In questo contesto si è inserita Edenred (multinazionale francese delle soluzioni di welfare e mobilità aziendale): «Hanno dimostrato di volere fortemente l’acquisizione, hanno dato prospettive di sviluppo, garanzie... e hanno vinto la loro battaglia».

Per Federico, è stato senza dubbio un successo, perché Easywelfare, nata da zero nel 2007, è l’azienda che di fatto ha sistematizzato il mondo dei flexible benefit, le agevolazioni che le aziende danno ai dipendenti come incentivi e remunerazione alternativa. Nell’arco di 12 anni, il fatturato è arrivato a oltre 11 milioni di euro, con oltre 700 clienti aziendali e 600.000 beneficiari. «Ma imprenditorialmente, per me, la vendita non è stata la soluzione ideale. Oggi vedo sempre più persone aprire un'azienda, qualificarla come start-up e avere una tensione quasi urgente verso l’exit, come se l’unico obiettivo fosse quello di una crescita fulminante per finalizzare  la vendita. Per me fondare un'azienda significa… fondare un'azienda. Quando sei un imprenditore hai anche una funzione sociale: sviluppare un’impresa, assumere persone, creare lavoro...». Ecco perché, a 40 anni, Federico non vede l’ora di ributtarsi nella mischia.
 
 

di Emanuele Elli

Ultimi articoli Persone

Vai all'archivio
  • L'autobus flessibile riaccende i motori dopo il lockdown

    Andrea Incondi, managing director per l'Italia di Flixbus e alumnus Bocconi racconta quali strategie hanno permesso all'azienda di trasformarsi nella realta' europea che e' oggi e di ripartire dopo lo stop forzato di inizio 2020

  • Pizza si', ma americana

    Digitale, resilienza e contactless delivery in tempo di Covid: cosi' Domino's Pizza, di cui e' ceo il bocconiano Alessandro Lazzaroni, puo' far breccia nei cuori degli italiani. Anche in tempo di Covid

  • Dalle vie malfamate alla musica: il Distretto Creativo del Bronx di Bogota' lancia un messaggio forte

    L'Alumna Monica Ramirez Hartmann parla della sua esperienza come project manager nel rinnovamento urbano in Colombia

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31