Lanciata alla Bocconi l'Antin IP Associate Professorship
RICERCA |

Lanciata alla Bocconi l'Antin IP Associate Professorship

STEFANO GATTI DIVENTA L'ANTIN INFRASTRUCTURE PARTNERS' ASSOCIATE PROFESSOR IN INFRASTRUCTURE FINANCE. STUDIERA' UN SETTORE CHE HA BISOGNO DI CIRCA 57 MILA MILIARDI DI DOLLARI USA DA QUI AL 2030 PER COLMARE IL GAP INFRASTRUTTURALE GLOBALE

Grazie ad un accordo quinquennale e ad una generosa donazione filantropica, è stata lanciata ieri l’Antin IP Associate Professorship in Infrastructure Finance con una Lectio Inauguralis tenuta dal titolare della Professorship, Stefano Gatti.
 
Nel suo discorso, Gatti ha delineato i megatrend in grado di influenzare gli investimenti infrastrutturali nei prossimi 15 anni. Recenti stime indicano un fabbisogno infrastrutturale mondiale di circa 57 mila miliardi di dollari Usa da qui al 2030, con una domanda potenzialmente enorme di investimenti sia in fase di avvio che di sviluppo e una liquidità a disposizione dei gestori di infrastrutture che nel giugno 2017 ha raggiunto il record di 156 miliardi di dollari.
 

 
Storicamente, le infrastrutture sono state considerate uno dei porti più sicuri nell'universo degli investimenti alternativi. La regolamentazione dei vari settori, le elevate barriere all'ingresso, la rigidità della domanda e le coperture contro l'inflazione sono fattori che hanno permesso agli investitori di beneficiare di flussi di cassa stabili e difesi dall'inflazione per lunghi periodi di tempo. Tuttavia, gli investitori e gli asset manager sono sempre più preoccupati per i cambiamenti di lungo periodo che il settore subirà nei prossimi anni, con il rendimento medio degli investimenti infrastrutturali di base che è già diminuito del 3-3,5% tra il 2010 e il 2015. 
 
Dinamiche demografiche, crescente consapevolezza ambientale e urbanizzazione sono i megatrend che gli investitori in infrastrutture devono prendere in considerazione. "Il settore delle infrastrutture non è più il monolito del passato", ha detto Gatti. “Le barriere all'ingresso sono più basse che in passato e i nuovi concorrenti sfidano gli operatori storici. L'accresciuta concorrenza richiede che gli asset manager prestino maggiore attenzione alla qualità dei team di gestione delle società partecipate. L' aumento dei ricavi e l'ottimizzazione dei costi sono fondamentali per garantire un buon rendimento sostenibile a lungo termine", ha concliuso Gatti.
 
“Siamo felici di accogliere un nuovo partner strategico internazionale come Antin IP”, ha dichiarato il rettore, Gianmario Verona. “La partnership è il coronamento di un rapporto che ha già portato a risultati significativi in termini di ricerca applicata e formazione sugli investimenti infrastrutturali”. Sin dall'anno accademico 2015-16, Antin IP sostiene il corso "Structured and project finance" di  Gatti per gli studenti di laurea magistrale.
 
Mark Crosbie, Managing Partner di Antin IP, ha commentato: "Abbiamo già forti legami con la Bocconi, impiegando alcuni alumni dell'Università e supportando il corso' Structured and project finance'. Siamo lieti di formalizzare la partnership e di lavorare con il professor Gatti, un leader nel suo settore. Attendiamo con impazienza di sviluppare nei prossimi anni la nostra collaborazione, che si rivelerà un sicuro successo".
 
Antin IP è una delle principali società indipendenti europee di private equity, focalizzata sugli investimenti infrastrutturali. Settanta professionisti a Parigi, Londra e Lussemburgo gestiscono tre fondi di investimento infrastrutturali paneuropei mirati ad acquisire quote di controllo nei settori dell'energia e dell'ambiente, delle telecomunicazioni, dei trasporti e delle infrastrutture sociali.
 
Secondo il piano di ricerca dell’Antin IP Associate Professorship, nei prossimi cinque anni un gruppo di docenti Bocconi coordinati da Gatti svilupperà ricerche su temi individuati da un think tank composto da professori della Bocconi e da partner di Antin IP.

di Fabio Todesco

Ultimi articoli Ricerca

Vai all'archivio
  • Partnership tra Generali e Bocconi con una cattedra in Insurance and Risk Management

    Lectio inauguralis del professor Stefano Rossi, dedicata a un approccio innovativo al corporate risk management

  • Anche per l'innovazione arriva l'eta' dello sharing

    All'incontro The Sharing Economy of Innovation, lunedi' alle 17 in Aula Magna Roentgen, la visione dell'accademia, dei policy maker e delle aziende. Tra i relatori Ilaria Capua e Diego Piacentini

  • Il motore della produttivita'? Le imprese, piu' che le startup

    Nicolai Foss, all'inaugurazione della sua Rodolfo Debenedetti Chair in Entrepreneurship alla Bocconi, ha anche analizzato le condizioni di contesto che frenano la crescita dell'Italia

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31