Gli algoritmi che discriminano
SNACK NEWS |

Gli algoritmi che discriminano

SE NON ADEGUATAMENTE COSTRUITI E CONTROLLATI, GLI ALGORTIMI POSSONO APPRENDERE ANCHE CIO' CHE NON DOVREBBERO, COME I PREGIUDIZI. SI PARLA DI BIAS ALGORITMICI E NE DISCUTE IN QUESTA PUNTATA LUCA TREVISAN

L’intelligenza artificiale fa passi da gigante e il numero di strumenti che se ne servono aumenta di giorno in giorno. In tutti i settori: dal lavoro alla sicurezza passando per la sanità. Gli algoritmi sono sequenze automatiche di istruzioni, ma non sono immuni dai nostri difetti. Anzi: li replicano. E le conseguenze possono essere gravi e discriminatorie. Per questo è indispensabile pensare alle possibili soluzioni al problema rappresentato dai cosiddetti «bias algoritmici». Ne discutiamo con Luca Trevisan, professore di Informatica all’Università Bocconi



di Andrea Celauro

Ultimi articoli Snack news

Vai all'archivio
  • Intelligenza artificiale e futuro trionfano nel contest di Snacknews

    Ad aggiudicarsi la vittoria una videopillola di quattro studenti del Liceo artistico Umberto Boccioni di Milano. Che saranno premiati il 23 maggio dal rettore della Bocconi Gianmario Verona e dal vicedirettore del Corriere della Sera Daniele Manca

  • Un lavoretto a Londra

    Dopo la Brexit non esiste piu' la libera circolazione tra Regno Unito e Unione europea. Spiega tutto, in questa puntata, Maria Antonia Panasci'

  • Si puo' mettere un tetto agli stipendi dei ceo?

    Retribuzioni esorbitanti degli amministratori delegati di alcune grandi multinazionali spingono a riflettere su come si componga il loro stipendio. Ne discute in questa puntata Arnaldo Camuffo

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31