Prodotti finanziari tailor made
PERSONE |

Prodotti finanziari tailor made

QI4M, LA STARTUP INCUBATA DA B4I A' BOCCONI FOR INNOVATION USA AI E MACHINE LEARNING PER PERSONALIZZARE E RENDERE ANCORA PIU' TRASPARENTE L'OFFERTA

Creare ex novo prodotti finanziari su misura per ogni tipo d’investitore, poterlo fare in modo più semplice e flessibile nel tempo, ma soprattutto risparmiando prima e guadagnandoci dopo grazie alla tecnologia. È l’obiettivo a cui puntano oggi molte startup del mondo finanziario e che Qi4M applica da quattro anni sul mercato attraverso l’uso di una piattaforma tecnologica e di servizio, basata su algoritmi proprietari. La differenza con altri operatori più tradizionali? “Noi non distribuiamo prodotti d’investimento ideati da altri, peraltro spesso pensati fuori dall’Italia, quindi cercando di soddisfare esigenze differenti. Noi siamo una fabbrica digitale e possiamo creare direttamente, grazie al nostro robot index, prodotti finanziari personalizzati e trasparenti nel perseguimento degli obiettivi”, afferma Vittorio Carlei, co-founder, ceo e head of r&d di Qi4M, che stima di chiudere il 2022 con circa 1,2 milioni di ricavi.

Grazie ai motori d’Intelligenza Artificiale (IA) e machine learning, quindi, si riducono alcune fasi intermedie del processo (per esempio quelle di asset allocation e asset management si fondono). Ma in particolare “si ottengono risultati migliori per i clienti nel momento in cui si evita ogni tipo di distorsione, dettato sia da errori inconsapevoli sia da strategie confliggenti. È così che, complessivamente, il grado di trasparenza che seguono i nostri algoritmi ci consente una migliore comunicazione e spiegazione delle decisioni prese agli investitori stessi”, sottolinea Carlei. “Questo avviene sia rivolgendosi a un pubblico b-to-b sia, a maggior ragione, a uno b-to-c, segmento in cui stiamo entrando con maggior decisione”. Non a caso, della nuova offerta della startup sviluppatasi nell’acceleratore dell’Università Bocconi di Milano, B4i-Bocconi for innovation, fa parte il primo certificato a gestione attiva, basato su robot index, quotato e dai costi accessibili. Intanto, comunque, l’evoluzione di Qi4M continua e il suo organico arriva ora a quota 15 persone, inclusa la squadra dedicata alla ricerca & sviluppo, tutti sotto i 30 anni.
 

di Camillo Papini

Ultimi articoli Persone

Vai all'archivio
  • Andrea Contigiani tra i migliori docenti Mba under 40 al mondo

    L'alumno Bocconi e' assistant professor presso il Fisher College of Business della Ohio University

  • L'intermediazione, un ruolo chiave per cambiare lo scenario

    Gli alti livelli di corporate giving di paesi come Inghilterra, Francia, Belgio o Svizzera si devono anche allo sviluppo di strutture che facciano da intermediari filantropici, spiega l'alumnus Marcello Gallo, presidente della Fondazione Donor Italia Onlus. Ma anche le istituzioni del Terzo settore devono fare un passo avanti, dotandosi, quando si raggiungono dimensioni elevate, di uno staff dedicato al rapporto con i donor

  • L'hype e il successo nelle prime ore sono la chiave per scalare l'algoritmo

    Mapo Tapo, startup di due bocconiani, Alessia Fontanari e Daniele Calvo Pollino, ha lanciato una raccolta per finanziare un libro fotografico di viaggi dedicati alla community dell'arrampicata. Obbiettivo centrato in poche ore e una lezione appresa: si gioca d'anticipo

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31