MSc in Politics and policy analysis: scienze politiche ma con una marcia in piu'
DIDATTICA |

MSc in Politics and policy analysis: scienze politiche ma con una marcia in piu'

UNA FORTE COMPONENTE QUANTITATIVA DISTINGUE IL PROGRAMMA DA QUELLI OFFERTI DA ALTRE UNIVERSITA', COME SPIEGA LA DIRETTRICE PAOLA PROFETA

Un corso che offre una formazione avanzata nell’ambito delle scienze politiche e delle politiche pubbliche. “Gli studenti imparano a comprendere la complessità delle dinamiche politiche, economiche e sociali del mondo attuale”, spiega Paola Profeta, professoressa ordinaria presso il Dipartimento di scienze sociali e politiche dell’Università Bocconi e direttrice del Master of science in Politics and policy analysis, “e come le istituzioni nazionali e internazionali possono agire per affrontarle e gestirle. Acquisiscono inoltre il metodo e gli strumenti necessari all’analisi e allo studio delle politiche pubbliche e delle istituzioni che governano i processi decisionali”.

Un programma giovane, un corso di laurea magistrale in scienze politiche a tutto tondo, ma con una marcia in più: “Rispetto ai programmi più tradizionali in scienze politiche”, riprende Paola Profeta, “il nostro si distingue per la forte componente quantitativa, che consente agli studenti, una volta pronti per entrare nel mercato del lavoro, di essere apprezzati anche per le capacità analitiche e per la loro competenza nel leggere e interpretare i dati”. Ma quali sono le tematiche affrontate e, soprattutto, quali settori offriranno i maggiori sbocchi professionali? “Questo programma permette agli studenti di acquisire una profonda conoscenza delle impegnative dinamiche politiche, economiche e sociali del mondo moderno e di identificare come il processo politico modelli gli esiti delle politiche”, dice ancora Paola Profeta. “Gli studenti imparano come le istituzioni nazionali e internazionali affrontano queste dinamiche e saranno preparati a trovare soluzioni innovative ed efficaci ai problemi politici ed economici del mondo reale. Combinando una rigorosa conoscenza avanzata delle discipline quantitative con un approccio multidisciplinare, gli studenti sviluppano un pensiero critico sulle questioni politiche e di policy-making, e le competenze analitiche per progettare con successo politiche e intraprendere azioni in contesti dinamici e complessi”.

Il futuro di questi laureati sarà in istituzioni e organizzazioni internazionali, nelle società di consulenza, nell’ambito del public affairs, in aziende. Alcuni continuano a studiare, optando per un dottorato.

“Un grande punto di forza è rappresentato anche dalla possibilità di optare nel secondo anno per i double degree, soprattutto quelli con la London School of Economics e con Sciences Po, che permettono di ottenere un doppio titolo di studio e che aumentano la collocazione internazionale dei nostri laureati”, continua Profeta, “considerato che la nostra aula è già per sua natura molto variegata, sia per quanto riguarda il percorso di studio precedente sia per la nazionalità”.

di Davide Ripamonti

Ultimi articoli Didattica

Vai all'archivio
  • Teaching Awards: i riconoscimenti 2020/2021 assegnati oggi

    In 30, divisi per scuola, i docenti premiati nelle categorie student satisfation e innovation

  • Premiati i progetti di Brand management

    Arredamento e settore vinicolo al centro dei lavori di gruppo degli studenti

  • Summer School, formula mista per il record di iscritti

    Sia on campus sia online, l'edizione di quest'anno supera i mille partecipanti complessivi nei quattro diversi programmi

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31