Management, Bocconi nella top 10 di FT
DIDATTICA |

Management, Bocconi nella top 10 di FT

SCALA UNA POSIZIONE IL MASTER IN INTERNATIONAL MANAGEMENT RAGGIUNGENDO IL NONO POSTO NEL RANKING 2020 DI FINANCIAL TIMES DEI MIGLIORI PROGRAMMI AL MONDO

Un programma di respiro internazionale, tra opportunità, mobilità, aula e faculty, e che prospetta progressi di carriera e salario, con tutti gli studenti in impiego a tre mesi dalla laurea. Sono questi i fattori che spingono la laurea magistrale in Management della Bocconi a guadagnare una posizione, e salire così al 9° posto nel mondo nel ranking  Masters in Management 2020, pubblicato oggi dal Financial Times.
 
Il programma valutato dal quotidiano londinese è il corso di laurea magistrale, in inglese, Master of science in International Management. Corso che mira a preparare i futuri manager e imprenditori a dare un loro contributo all’interno di organizzazioni e aziende internazionali, applicando anche i principi della responsabilità sociale e della sostenibilità alla prassi aziendale. Diversi i criteri di valutazione che determinano la classifica tra cui il placement dei laureati, l’esperienza internazionale degli studenti durante il biennio e il miglioramento in termini di salario e carriera per i laureati.
 
Questo risultato prosegue la serie di ottimi posizionamenti ottenuti dalla Bocconi nei più importanti ranking internazionali. Nei ranking di QS pubblicati settimana scorsa sempre il Master in Management si è posizionato 9° al mondo e il Master in Finance 10°. Mentre l’Mba di SDA Bocconi si è classificato 10° in Europa e il migliore a livello mondiale dal punto di vista del ROI (return on investment) del programma. A giugno il Master of science in Finance ha raggiunto il 7° posto nella classifica di FT dei migliori programmi al mondo.
 
"Il Master in International Management rafforza ulteriormente la sua posizione nella classifica più prestigiosa a livello internazionale, confermando la sua attrattività per i migliori talenti e la sua capacità di collegamento con il mercato del lavoro,” commenta il Prorettore all’internazionalizzazione, Stefano Caselli, che segue per l'Università i ranking. “Il successo di questo programma è frutto di un lavoro eccellente e continuo della nostra Scuola Graduate, diretta da Antonella Caru’, che porta ad una combinazione efficace di qualità dei contenuti, profilo accademico della faculty coinvolta e continua interazione con le imprese, le istituzioni finanziarie e le società di consulenza."
 
La Bocconi è presente in classifica anche con il programma CEMS, di cui è partner fondatore, che si posiziona al 13° posto.



 
 

di Tomaso Eridani

Ultimi articoli Didattica

Vai all'archivio
  • Zero errori e massima oggettivita', l'esame al computer e' meglio

    Filippo De Marco, Nicola Limodio e Silvio Petriconi hanno ricevuto il premio Innovazione della didattica per aver introdotto gia' nel 2018 una modalita' innovativa per valutare gli studenti

  • SDA Bocconi al fianco di Janssen per formare i suoi 650 dipendenti

    Lanciato oggi lo Janssen Leadership Lab, un progetto triennale per potenziare le doti di pensiero strategico, orientamento all'innovazione, negoziazione e pianificazione del personale dell'azienda farmaceutica

  • Il vantaggio di giocare d'anticipo

    Emanuele Borgonovo ha ricevuto il premio Innovazione della didattica per l'impiego della tecnologia nelle lezioni prima del covid. Una strada dalla quale difficilmente tornera' indietro

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31