Luca e Margarida. Quando merito e impegno premiano
CAMPUS |

Luca e Margarida. Quando merito e impegno premiano

I LORO STUDI IN BOCCONI, RISPETTIVAMENTE IN CYBER RISK E FINANCE, SONO SOSTENUTI DAI DONATORI DELL'UNIVERSITA'

Luca Cristantielli, al primo anno di Cyber Risk Strategy and Governance e Margarida Veloso, al secondo anno di Finance, in comune hanno la passione per lo studio e la determinazione che li hanno portati a beneficiare della borsa di studio. “È una bella sensazione vedere i miei sforzi riconosciuti, constatare che lo studio ha un valore tangibile”, dice Margarida, 22 anni, di Lisbona.

La Bocconi da sempre investe nei giovani meritevoli: nel 2019, l’Università ha erogato 30 milioni in borse di studio ed esoneri e oggi circa uno studente su quattro riceve un aiuto finanziario. Un impegno che l’Università condivide con gli oltre 1.300 donatori (tra alumni, individue, aziende e fondazioni) che nell’anno trascorso hanno sostenuto con le loro donazioni oltre 120 studenti attraverso la Campagna di raccolta fondi Una Sfida Possibile.

“Spesso si sente dire che il merito a questo mondo non conta davvero”, dice Luca, “Ma la mia personale esperienza racconta il contrario: il merito ha giocato un ruolo fondamentale nella mia vita, e unito a impegno e determinazione, mi sta offrendo un mondo di opportunità”. Luca, dopo il triennio in Economia aziendale e management- coperto da borsa di studio -, è stato uno dei primi beneficiari degli esoneri totali istituiti grazie alla Cyber Risk Partnership, nata nell’ambito del biennio in Cyber Risk Strategy and Governance. “Sono sempre stato attratto dell’high tech e della cyber security”, spiega.

“Avere la possibilità di studiare non significa solo acquisizione di competenze”, precisa Margarida. “L’università è crescita personale, è creare legami di amicizia, ma anche legami che in un futuro potrebbero trasformarsi in opportunità professionali”. Margarida è una delle prime beneficiarie della borsa “Bocconi Women in Finance” (oggi “Bocconi Women Awards"), che le ha garantito un esonero al 50% da tasse e contributi accademici, assegnato su base di merito.

Luca sogna di lavorare nel campo della protezione dei dati e della privacy, Margarida ambisce a una carriera nel settore dell’investment banking, oppure del consulting. Per entrambi lo studio rappresenta un investimento per il futuro “Ho scelto la biennale in Finance della Bocconi perché è alta nei ranking internazionali”, dice la studentessa, “E poi mi è sempre piaciuta l’idea di vivere a Milano: un mix di cultura e innovazione con uno stile di vita molto dinamico”. Anche per Luca l’impatto con Milano è stato forte: “Venendo da un paesino mi sembrava tutto così grande, anche gli spazi del campus”.

Quelle di Luca e Margarida sono solo due delle storie che l’Università ha scritto insieme ai propri donatori. Per scoprire di più sfoglia il Donor Report.



di Benedetta Ciotto

Ultimi articoli Campus

Vai all'archivio
  • Summer school: imparando con John Nash

    Anche una didattica innovativa e coinvolgente, come la proiezione del film sulla vita del celebre matematico e Premio Nobel, alla base del successo dei programmi estivi virtuali dell'Universita', che hanno registrato oltre 650 iscritti da ogni parte del mondo

  • L'impegno Bocconi nell'era del Covid19

    L'editoriale del rettore Gianmario Verona che apre il numero della rivista Via Sarfatti 25

  • Covid19: la ricerca Bocconi su impatto economico, sociale, legale e sistema sanitario

    Online da oggi l'ultimo numero della rivista viaSarfatti25, il mensile dell'Universita', interamente dedicato agli studi del Covid Crisis Lab, il neonato laboratorio che indaga gli impatti del virus. 50 i professori coinvolti

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31