Fondazione Agnelli sostiene la ricerca Bocconi che incide sul mondo produttivo
RICERCA |

Fondazione Agnelli sostiene la ricerca Bocconi che incide sul mondo produttivo

ASSEGNATA A FRANCESCO DECAROLIS, UNO STUDIOSO CHE ANALIZZA IL FUNZIONAMENTO DEI MERCATI E PROGETTA SOLUZIONI INNOVATIVE PER PROMUOVERE LA CONCORRENZA E IL BENESSERE SOCIALE, L'AVVOCATO GIOVANNI AGNELLI ASSOCIATE PROFESSORSHIP IN ECONOMICS

Francesco Decarolis è diventato oggi Avvocato Giovanni Agnelli Associate Professor in Economics, con una Lectio Inauguralis su concorrenza e monopolio, alla quale ha partecipato John Elkann, presidente della Fondazione Agnelli che finanzia la professorship.
 
Nel 2013 la Fondazione Agnelli ha istituito una cattedra permanente per un professore associato della Bocconi, l’Avvocato Giovanni Agnelli Associate Professorship in Economics, per valorizzare, a rotazione, i giovani talenti della ricerca economica. Francesco Decarolis succede a Chiara Fumagalli, la prima titolare della professorship.
 
«Siamo orgogliosi di lavorare insieme a una delle migliori università europee», ha detto John Elkann. «La Associate Professorship in Economics intitolata a mio nonno nasce nella stessa logica che ispira gli interventi della Fondazione Agnelli nel campo dell’education: migliorare il sistema della scuola e dell’università in Italia, portandolo al livello dei paesi più avanzati del mondo».
 
«Con il finanziamento della professorship», ha detto Gianmario Verona, rettore della Bocconi, «la Fondazione Agnelli, partner strategico della Bocconi, aiuta l’Università ad attrarre i migliori talenti nel campo della ricerca scientifica e contribuisce all’avanzamento di studi di economia applicata su grandi temi che interessano il mondo produttivo. Era la formazione dei gruppi industriali nel caso di Chiara Fumagalli, è la salvaguardia della concorrenza attraverso la progettazione di mercati ben funzionanti nel caso di Decarolis, che raggiunge Bocconi da Boston University».
 
«Negli ultimi 30 anni», afferma Decarolis, «la microeconomia si è arricchita di nuovi metodi per analizzare i dati e collegarli ai modelli teorici di domanda dei consumatori e alle strategie delle imprese. Questo ci permette di capire meglio come funzionano i mercati e come progettare nuove regole per promuovere e preservare la concorrenza. Grazie a questo approccio, chiamato "market design", è talvolta possibile individuare le vere criticità di un mercato e pianificare interventi chirurgici innovativi, in grado di migliorare il benessere sociale».
 
Laureato in Economia in Bocconi nel 2002, Francesco Decarolis ha conseguito il dottorato di ricerca presso la University of Chicago, dove ha studiato i mercati d'asta con il premio Nobel Roger Myerson.  Professore associato alla Bocconi dal 2017, è membro dell'Economic Advisory Group Competition Policy della Commissione Europea - DG Comp. Gli studi di Decarolis hanno contribuito al dibattito sull'introduzione di nuove regole di mercato sia in Italia (nel campo delle aste per gli appalti pubblici) che negli Stati Uniti (mercati assicurativi sovvenzionati dal governo).
 
L’Avvocato Giovanni Agnelli Associate Professorship in Economics viene assegnata a un professore associato dell’Università Bocconi, i cui interessi scientifici comprendano l’economia applicata e che goda di indiscussa reputazione internazionale nell’ambito della propria disciplina. Le risorse donate dalla Fondazione confluiscono in un fondo di dotazione (endowment), i cui interessi sono utilizzati per finanziare la ricerca.

di Fabio Todesco

Ultimi articoli Ricerca

Vai all'archivio
  • Ricerca: l'intelligenza artificiale entra nei processi aziendali di acquisto

    SDA Bocconi School of Management con Sap Ariba e Accenture indagano lo stato dell'arte della digitalizzazione degli acquisti in Italia con il progetto di ricerca Digital Procurement

  • La ricerca della Bocconi sul Tgr Leonardo

    Alcuni dei 32 grant ospitati dall'Ateneo raccontati in un servizio del format Rai in occasione dell'Inaugurazione dell'anno accademico con Moedas (Commissione Ue) e Bourguignon (Erc)

  • Universita' Bocconi e Nazioni Unite insieme per guardare allo spazio

    Siglato un accordo tra l'Universita' Bocconi e l'Office for Outer Space Affairs (OOSA) dell'Onu con l'obiettivo di collaborare alla ricerca e alla promozione della conoscenza nell'economia dello spazio

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31