Innovare minimizzando i rischi di fallimento: un nuovo MOOC Bocconi
DIDATTICA |

Innovare minimizzando i rischi di fallimento: un nuovo MOOC Bocconi

L'APPROCCIO PRATICO, CON L'UTILIZZO DI GRANDI DATASET, CONTRADDISTINGUE IL NUOVO CORSO, DISPONIBILE SULLA PIATTAFORMA COURSERA. I PARTECIPANTI IMPARERANNO AD AFFRONTARE SCIENTIFICAMENTE IL PROCESSO DECISIONALE DI INNOVAZIONE

L'innovazione è naturalmente incline al fallimento, ma quando il processo di innovazione è gestito scientificamente, il tasso di fallimento diminuisce. Gli studiosi della Bocconi lo hanno dimostrato per il caso delle startup e stanno trasferendo le stesse intuizioni alla gestione dell'innovazione nelle aziende consolidate, in un nuovo Massive Open Online Course (MOOC), A Scientific Approach to Innovation Management, che sarà lanciato sulla piattaforma Coursera giovedì 14 febbraio.
 
«Agire da scienziato in un processo decisionale significa articolare una teoria, sviluppare ipotesi, testarle e valutarne criticamente i risultati. Oggi richiede, inoltre, la capacità di analizzare grandi dataset», dice Chiara Spina, studiosa della Bocconi che ha progettato il corso insieme ad Arnaldo Camuffo e Alfonso Gambardella. Ecco perché il nuovo MOOC comprende anche esercizi sui dataset forniti dai docenti. «Il numero di osservazioni supera di gran lunga la media di un esercizio in aula», dice Spina, «e per i partecipanti è possibile analizzare i dati sia con il pacchetto Stata sia con Excel. Il dataset dell'assessment finale è il più grande e i partecipanti dovranno scrivere una relazione su di esso e prendere decisioni sul lancio di un nuovo prodotto».
 
Il tema del MOOC, inoltre, è così originale da non avere una chiara controparte nei corsi in aula. Le uniche analogie sono con corsi opzionali tenuti presso l'MBA di SDA Bocconi e il MSc in Economics and Management of Innovation and Technology.
 
«L'approccio pratico, con l'utilizzo dei dataset, è una novità nel nostro catalogo di MOOC su Coursera», afferma Sabrina Santamaria, project manager del corso per il BUILT (Bocconi University Innovation in Learning and Teaching). «Il MOOC mantiene il consueto apparato di community management, oltre a funzionalità interattive come la sessione AMA (Ask Me Anything) su Reddit».
 
«La nostra intenzione è di focalizzare le discussioni su temi controversi, senza soluzioni scontate, come il futuro dell'auto elettrica o l'idea di Eric Ries di creare una borsa valori alternativa. L'importante è indurre i partecipanti ad affrontare i temi in modo razionale», dice Spina.
 
L'apparato del MOOC comprende anche interviste con imprenditori e big data manager e un video sul Museum of Failure di Samuel West, che sarà seguito da discussioni su ciò che le aziende avrebbero potuto fare diversamente per evitare simili fallimenti.

Come si conduce un esercizio
 


di Fabio Todesco

Ultimi articoli Didattica

Vai all'archivio
  • Provare la vita da giuristi? C'e' la prima Summer School in Law della Bocconi

    Dal 15 al 18 luglio, quattro giorni di corso per gli studenti delle scuole superiori. La scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione e' il 22 maggio

  • Studenti a bordo, quattro progetti per migliorare il servizio al cliente con la tecnologia sulle navi da crociera

    Nel corso di IT Consulting, diretto da Ferdinando Pennarola, gli studenti devono individuare soluzioni per migliorare ulteriormente, attraverso la tecnologia di Hpe, l'esperienza dei passeggeri sulle navi di MSC Cruises

  • Laurea in Giurisprudenza: vent'anni pensando al futuro

    Il corso, che prendeva il via nel 1999, festeggia rinnovandosi: tre nuovi double degree internazionali, una summer school e una forte attenzione agli effetti giuridici della rivoluzione digitale

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30