Perche' la fine del Qe non abbassera' la liquidita'
CAMPUS |

Perche' la fine del Qe non abbassera' la liquidita'

NE DISCUTE CARLO ALTOMONTE A MORNING CALL, LA VIDEORUBRICA DEL SOLE 24 ORE TV

Dopo un anno e mezzo di politiche espansive, caratterizzate da tassi bassi e iniezioni di liquidità, il mese di dicembre segnerà la fine del quantitative easing. La Bce, dunque, finirà di acquistare debito pubblico in quantità prefissate ogni mese: dall’inizio dell’intervento 80 mld, poi diventati 60, poi 30 e infine 15. La maggiore liquidità di questi mesi ha supportato l’economia, abbassando i tassi e facilitando il credito per famiglie e imprese. La fine del Qe, però, manterrà il capitale circolante invariato: a oggi è quattro volte il capitale precedente alla misura. La BCE, spiega Carlo Altomonte, professore di economia dell'integrazione europea, a Morning Call, si è impegnata a mantenere gli investimenti esistenti, i titoli a scadenza, quindi, verranno riacquistati per mantenere invariata la liquidità.

Clicca qui o sull'immagine per guardare la puntata



di Andrea Celauro

Ultimi articoli Campus

Vai all'archivio
  • Un pomeriggio con 52 employer del mondo dell'arte dei media e dell'entertainment

    Un'occasione per studenti e laureati di raccogliere informazioni e scoprire le opportunita' di lavoro e internship. Il Recrtuiting Date Arts, Media Entertainment si terra' il 26 febbraio

  • L'impatto ambientale nascosto nella catena del valore delle imprese

    Stefano Pogutz, ospite di Morning Call (Sole 24 Ore Tv) discute degli effetti dell'attivita' dell'azienda nelle prime e nelle ultime fasi della catena

  • Le familiari sono le imprese piu' resilienti

    Ne parla Carlo Salvato in questa puntata di Morning Call, programma del Sole 24 Ore Tv

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28