Barcellona? Uno spettacolo da guardare dall'alto
OUTGOING |

Barcellona? Uno spettacolo da guardare dall'alto

UN VIAGGIO ATTRAVERSO I LUOGHI MENO CONOSCIUTI, MA ALTRETTANTO SUGGESTIVI, DELLA CAPITALE CATALANA RACCONTATI DALL'ALUMNA MARTINA MORELLO, SENIOIR BRAND MANAGER DELLA MATTEL

Non c’è persona che non sia stata almeno una volta nella vita a Barcellona; non c’è persona che non abbia confidenza con il profilo frastagliato della Sagrada Familia e le distese delle spiagge di Barceloneta. Pochi, però, conoscono i luoghi in cui godere di una vista privilegiata sulla città catalana, quella dall’alto. Si inizia da Parc Güell, dove si abbandonano velocemente i percorsi e i sentieri più battuti per raggiungere le Tre croci; poi si prosegue fino al Mirador Virolai: qui non c’è nessun edificio storico o elemento artistico da osservare, bensì un panorama mozzafiato su Barcellona e sul mare. Alle spalle del parco, si trova la collina che ospita, sulla sua sommità, il Tibidabo: una chiesa che sembra uscita da una fiaba e rappresenta il punto più alto di tutta la città. Fra sacro e profano, in questo luogo ci si può concedere l’emozione di un’avventura sulle storiche montagne russe che si snodano nel bosco.

La velocità con cui il mezzo affronta le salite e le discese non è mai troppo elevata e lo sguardo trova sicuramente una gratificazione. Quest’immensa area verde, che abbraccia Barcellona verso l’entroterra, è delimitata dalla Carretera, una strada percorribile solo a piedi che offre anch’essa una visione d’insieme della città, oltre al piacere del silenzio e al profumo della natura, difficilmente disponibili sulla Diagonal o nelle strade del Barrio Gotico. Sempre in zona Parc Güell, non si possono perdere i Bunkers del Carmel. Risalenti alla Guerra civile spagnola, oggi rappresentano uno dei luoghi preferiti dai giovani che si ritrovano soprattutto a fine giornata per godersi un aperitivo improvvisato, seduti sui muraglioni, con i piedi a penzoloni nel vuoto. Questo è anche uno dei pochissimi punti della città in cui si riesce a vivere lo spettacolo del tramonto, che altrimenti è sempre compromesso dalle montagne che delimitano la città a ovest.

Tornando verso il litorale, si incontra il Montjuïc, quel promontorio a sud di Barcellona che appare in ogni fotografia. Su questa altura sono due le mete da raggiungere, a piedi da Plaza España oppure, dal porto, con la funicolare: a metà del monte si trova la Fundació Joan Miró, con la sua ingegnosa fontana di mercurio, e sulla cima si incontra il castello. Qui, all’interno delle mura, nel mese di luglio va in scena un apprezzatissimo festival cinematografico: con pochi euro si acquista il biglietto e attrezzati con alimenti e bevande di ogni genere si aspetta il calar del sole per poi godersi lo spettacolo del cinema all’aperto. Non importa quale sia il film proiettato, la magia di questo luogo è più appagante di qualsiasi pellicola.  
 
A cura di Ilaria De Bartolomeis

Laureata Cleam in Bocconi nel 2009, Martina Morello si è poi specializzata in Marketing management e dal 2015 vive a Barcellona. Lavora come senior brand manager in Mattel, occupandosi di dare indicazioni sulle strategie globali alle filiali europee e, viceversa, di trasferire gli input di questi mercati al global team.
Con una visione specifica di quelle che sono le abitudini, le esigenze e le risposte dei paesi europei, indirizza le operazioni di lancio dei nuovi prodotti dei brand di proprietà dell’azienda. 
 

di Martina Morello

Ultimi articoli Outgoing

Vai all'archivio
  • A Berlino per cercare un futuro diverso

    Laureata da un anno, Clara Del Genio lavora per Zalando nella metropoli tedesca

  • Bruxelles, la capitale del lobbying

    La piu' internazionale delle citta' europee raccontata dall'alumnus Alessandro Gropelli, direttore della comunicazione dell'Associazione europea di telecomunicazioni (Etno)

  • Madrid, la citta' delle terrazze

    L'alumnus Massimo Carone racconta la vita nella capitale spagnola, sempre in equilibrio tra mondanita' e rigore

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30