Ixelles, l'aspetto culturale di Bruxelles
OUTGOING |

Ixelles, l'aspetto culturale di Bruxelles

CENTRO EUROPEO PER ECCELLENZA, LA CAPITALE DEL BELGIO E' ANCHE UNA CITTA' PIACEVOLE E RICCA DI STORIA E DI ATTRAZIONI, COME RACCONTA L'ALUMNA ELISABETTA AIRAGHI

Nota soprattutto per essere la capitale d’Europa, Bruxelles è spesso considerata una città di passaggio o una meta obbligata per chi abbia a che fare con le istituzioni europee. Schiva, un po’ ruvida come il clima umido e ventoso del nord, attira inizialmente per alcuni monumenti universalmente conosciuti: la Grand Place, l’Atomium, il Palazzo Europa che ospita il Consiglio dell’Ue, ma anche il Manneken Pis, una piccola statua di bronzo diventata simbolo dello spirito d’indipendenza dei suoi abitanti.

Avendo tempo e voglia di viverla, Bruxelles svela le sue diverse anime e presenta un carattere internazionale e cosmopolita, vivace e sempre in evoluzione, dove ognuno dei 19 comuni ospita una realtà specifica.
Uno dei principali è Ixelles: situato a sud del centro, mescola le suggestioni del quartiere bobo-chic di Chatelain, la confusione colorata dei negozi di spezie di Matongé, dove vive la più grande comunità congolese di Bruxelles, gli eleganti Étangs d’Ixelles e il mistico giardino dell’Abbaye de la Cambre, fino al dinamismo del quartiere universitario dei Cimitière. Pochi sanno che in questa zona è nata Audrey Hepburn, a cui è dedicata una targa al numero 48 della deliziosa rue Keyenveld. I mercati rappresentano il cuore pulsante di Ixelles.

Ogni giorno, infatti, è attivo quello di place Flagey, dove si trova uno dei migliori chioschi di frites, le patate tagliate a mano, fritte due volte e servite in un cono di cartone. Il mercoledì è il giorno del mercato di place du Chatelain, uno degli appuntamenti fissi della comunità expat, specialmente durante l’estate. Fanno da contorno i sempre più numerosi negozi di alimenti bio e a km 0, come BelgoMarkt in rue de Dublin, che permette di scoprire curiosi prodotti locali e di stagione, come il panais, una radice biancastra, o il patisson, una sorta di zucca, anch’essa perfettamente bianca.

Una volta fatta la spesa, la vita cittadina di Ixelles si anima nei molti locali, fra cui l’Athénée con i suoi tavolini multicolor e l’Ultime Atome, entrambi nei pressi di rue St. Boniface; sempre in zona si trova il bar à vin Titulus e, più a sud, in place Flagey, l’imperdibile e monumentale Café Belga. Soddisfatto il palato, le vie di Ixelles sono un’esperienza artistica a cielo aperto: basta levare lo sguardo per riconoscere l’influenza dell’Art déco e Art nouveau sulle facciate, sui balconi e sulle finestre dei palazzi.

Per chi non si accontentasse, il Musée d’Ixelles e il meno conosciuto Musée Wiertz, che propone le impressionanti opere dell’artista belga, appagheranno sicuramente ogni desiderio d’arte.  
 
a cura di Ilaria De Bartolomeis
Laureata Clapi nel 2010 in Bocconi, Elisabetta Airaghi è stata per la prima volta a Bruxelles nel 2009 per uno stage presso Soges. L’anno successivo è tornata in maniera definitiva e dal 2016 lavora come consulente e ricercatore nella sede di KEA European Affairs. Per la società, attiva nella progettazione politica in ambito culturale, si occupa di europrogettazione, accompagnando i clienti ad accedere ai bandi e ai fondi europei di ricerca sui temi riguardanti la cultura e la creatività con progetti commissionati principalmente dal Parlamento europeo, di strategie di sviluppo territoriale a supporto delle autorità locali.
 
 

di Elisabetta Airaghi

Ultimi articoli Outgoing

Vai all'archivio
  • A Berlino per cercare un futuro diverso

    Laureata da un anno, Clara Del Genio lavora per Zalando nella metropoli tedesca

  • Bruxelles, la capitale del lobbying

    La piu' internazionale delle citta' europee raccontata dall'alumnus Alessandro Gropelli, direttore della comunicazione dell'Associazione europea di telecomunicazioni (Etno)

  • Madrid, la citta' delle terrazze

    L'alumnus Massimo Carone racconta la vita nella capitale spagnola, sempre in equilibrio tra mondanita' e rigore

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31