A ognuno il suo impianto elettrico. Grazie a Jacopo e Marco
PERSONE |

A ognuno il suo impianto elettrico. Grazie a Jacopo e Marco

SI CHIAMA LEAN WIRING LA STARTUP FONDATA DA DUE VENTISETTENNI FRESCHI DI LAUREA. ED E' UNA PIATTAFORMA CHE PERMETTE DI PROGETTARE IMPIANTI ELETTRICI PERSONALIZZATI CON L'AIUTO DI UN'INTERFACCIA WEB SEMPLICE E INTUITIVA

Jacopo Barzago (a destra nella foto), laureato in economia all’Università Cattolica, e Marco Bongermino (a sinistra nella foto), laureato in ingegneria elettrica al Politecnico di Milano, si conoscono sin dalle scuole elementari, ma non avrebbero mai immaginato di fondare insieme una startup. Il business-project in questione si chiama Lean Wiring ed è un servizio di realizzazione di impianti elettrici civili che permette al cliente di progettare l’impianto in base alle proprie specifiche esigenze con l’ausilio di un’interfaccia web che renda il processo intuitivo e semplice. “L’idea nasce da una carenza che abbiamo vissuto sulla nostra pelle: entrambi abbiamo dovuto ristrutturare casa nostra e ci siamo resi conto che esiste una lacuna nel settore dell’impiantistica sul web”, racconta Jacopo. “Per noi che siamo del settore è più semplice, ma per un normale utente è quasi impossibile. Su internet è difficile recuperare un preventivo o un disegno che indichi la posizione precisa di luci, interruttori e prese, ed è proprio questa la lacuna che intendiamo colmare con la nostra idea di business”. 
 
L’innovatività di questa idea di business è l’altissimo grado di personalizzazione partendo dalla creazione di un progetto fino alla realizzazione vera e propria di un impianto elettrico: da un lato il cliente avrà un preventivo trasparente, dall’altro Lean Wiring potrà utilizzarlo in fase di realizzazione. “Il nostro obiettivo è quello di partire da un tassello del processo di realizzazione di un’abitazione fino ad arrivare ad evolvere il modo di lavorare del settore edile, rendendolo trasparente, affidabile, efficiente e rapido”, dice Marco, “Sappiamo che è un progetto ambizioso, ma cercheremo, anche con l’aiuto di SpeedMeUp, di riuscirci”.
 
La startup dei due ventisettenni freschi di laurea è infatti incubata da Speed MI Up, un’iniziativa della Camera di Commercio di Milano e dell’Università Bocconi (con il contributo del Comune di Milano), che aiuta e supporta i nuovi imprenditori nello sviluppo della propria idea di business.

di Benedetta Ciotto

Ultimi articoli Persone

Vai all'archivio
  • Il virus si vince con la contaminazione. Dei saperi

    Ne e' convinta Alessia Melegaro, demografa e direttore del Covid Crisis Lab. Una contaminazione e un network che devono essere costruiti in tempo di pace perche' e' difficile da improvvisare durante l'emergenza. Ecco perche' il nuovo Lab e' prima di tutto un modello perche' oggi abbiamo una parola che ci accomuna che e' Covid, ma domani potrebbero essere anche altre

  • Giorgio Sacerdoti decidera' nella controversia tra Ue e Ucraina

    Il professore della Bocconi, insieme ad altri due membri, chiamato a decidere in merito al blocco dell'esportazione di legname deciso dall'Ucraina

  • Milano Pavia andata e ritorno

    Sofia Curone studia alla Bocconi e al Conservatorio di Pavia e nel poco tempo libero suona il sax. Finita l'universita' si immagina nel Terzo settore, in ambito musicale e culturale

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31