Finanza piu' facile per tutti = l'algoritmo di eKuota
PERSONE |

Finanza piu' facile per tutti = l'algoritmo di eKuota

LA STARTUP DI LAURA OLIVA E COFONDATORI E' LA PRIMA PIATTAFORMA ONLINE IN ITALIA E IN EUROPA PER LA GESTIONE DEL RISCHIO DELLA FINANZA D'IMPRESA

“Le aziende italiane sono particolarmente performanti sui mercati internazionali e i loro manager sono molto bravi nella gestione del rischio d’impresa. Tuttavia non si può pretendere che siano anche esperti di quei mercati finanziari che hanno un impatto diretto sulle performance delle loro aziende. La nostra idea nasce dalla necessità dei manager di valutare con precisione i rischi finanziari a cui i loro bilanci sono esposti. eKuota fornisce una serie di tecnologie finanziarie che permettono alle aziende di prendere decisioni consapevoli e migliorare, monitorare la gestione finanziaria e ridurre i costi, senza bisogno di essere trader navigati”, spiega Laura Oliva, Ceo di eKuota, analista finanziaria e alumna Bocconi.

Fondata nel 2013 insieme a Fabio Liberali (giornalista ed esperto di comunicazione), Fabio Marras (finanza e tecnologie innovative), Raffaele Zenti (finanza e gestione dei rischi), Alessandro Berbenni (sviluppo software) e Luigi Zanderighi (architetture software per istituzioni finanziarie) e ospitata all’interno dell’incubatore Speed MI Up, eKuota è la prima piattaforma online in Italia e in Europa ad offrire alle piccole e medie imprese strumenti finanziari avanzati, tradizionalmente riservati ai grandi gruppi strutturati e ha già ricevuto diversi riconoscimenti come startup innovativa del settore FinTech.

Gli algoritmi, sviluppati dal team attraverso validazioni e test di mercato, sono rivolti soprattutto a tutte le aziende che si trovano ad affrontare i rischi finanziari legati alla fluttuazione della valuta e alla volatilità dei costi delle materie prime: “eKuota è utilizzata principalmente dalle aziende manifatturiere italiane che commerciano anche all’estero oppure agli importatori di materie prime, ma anche da consulenti finanziari. La piattaforma, che ci siamo sforzati di rendere il più possibile user-friendly, può essere utilizzata in tutte le principali valute e commotidy, in italiano e in inglese. Abbiamo anche un blog molto seguito dove pubblichiamo articoli indipendenti su tematiche di interesse specifico”, continua Oliva.

“L’obiettivo a breve termine è consolidare eKuota nel panorama italiano, ma puntiamo ad espanderci verso i mercati europei e soprattutto anglosassoni, dai quali provengono le maggiori innovazioni finanziarie. Abbiamo in programma anche l’ampliamento della gamma dei prodotti finanziari offerti”, conclude.

di Elisa Bazzani

Ultimi articoli Persone

Vai all'archivio
  • E' passato il tempo della diffidenza

    L'alumna Ilaria Tiezzi, Brandon Group, analizza la propensione delle pmi italiane all'ecommerce

  • Dividersi tra la finanza e il chapter di Lisbona

    Intervista a Tiago Sequeira, responsabile del chapter di Lisbona e funzionario del Banco de Investimento Global

  • Ricordi e la sua musica. Il valore della memoria

    Decifrare fatti e idee del passato ci aiuta a essere consapevoli del futuro: cosi' Pierluigi Ledda, alumnus Bocconi e managing director dell'Archivio storico Ricordi, sintetizza il senso del suo lavoro

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30