Nuovo campus, c'e' il si' del Comune
CAMPUS |

Nuovo campus, c'e' il si' del Comune

APPROVATI IERI GLI ELEMENTI ESSENZIALI DELLA CONVENZIONE QUADRO PER LA RIQUALIFICAZIONE DEI 35.000 METRI QUADRATI DELL'EX CENTRALE DEL LATTE

Ieri il Comune di Milano ha approvato la convenzione quadro con l’Università Bocconi per la riqualificazione dell’area da 35mila metri quadri dell’ex Centrale del latte, sulla quale sorgerà il nuovo campus dell’ateneo. Gli elementi essenziali della convenzione sono la valorizzazione del parco Ravizza, la creazione di un percorso di attraversamento nel verde, la pedonalizzazione di via Bach e via Sarfatti, nuove alberature, la sistemazione della viabilità circostante con il rifacimento delle sezioni stradali e la razionalizzazione delle aree di sosta.
 
I 35.000 mq dell’ex Centrale saranno interessati da tre interventi. Il primo consentirà di accorpare tutte le attività della SDA Bocconi School of Management, rispettando le diverse esigenze dei vari utenti, grazie a tre edifici dedicati rispettivamente ai programmi Mba e master, ai corsi executive e all’amministrazione, oltre a una piccola area comune per i servizi. Il secondo intervento è un centro sportivo-ricreativo aperto al pubblico con piscina olimpica, palestre e un centro fitness. Il terzo è un pensionato capace di ospitare 300 studenti e visiting professor, grazie al quale la Bocconi potrà soddisfare la crescente domanda residenziale proveniente soprattutto dai candidati stranieri”.
 
“L’obiettivo”, spiega il consigliere delegato dell’Università, Bruno Pavesi, “è quello di realizzare un campus urbano all’avanguardia anche nelle aree della sostenibilità ambientale, del risparmio energetico e dell’inserimento ottimale insediativo, paesaggistico e ambientale nel tessuto della città e in particolare della Zona 5”.
 
I lavori partiranno entro fine anno e si concluderanno entro la fine del 2019.
 
Clicca qui per vedere i rendering del nuovo campus

di Fabio Todesco

Ultimi articoli Campus

Vai all'archivio
  • Stefano Caselli nuovo Chair dell'area Emea del Pim

    Il prorettore della Bocconi eletto a larga maggioranza dai 63 rappresentanti delle scuole unite nel piu' antico network del mondo

  • La ragione (e il pensiero critico) del cambiamento

    Viverlo, interpretarlo e incidere su di esso vuol dire essere continuamente aperti ad accoglierne i germi, spiega il rettore Gianmario Verona nell'editoriale che apre il numero di luglio di viaSarfatti25

  • Come migliora la qualita' dei cda se ai vertici ci sono le donne

    Paola Profeta, ospite della puntata odierna di Morning Call del Sole 24 Ore Tv, spiega a quali risultati abbia portato il ripensamento dei cda alla luce del genere

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31