LIBRI |

Chiedo asilo. Essere rifugiato in Italia

QUAL È LA CONDIZIONE DI CHI CHIEDE ASILO IN ITALIA? E QUALE LO STATUS DEL RIFUGIATO POLITICO? LE RISPOSTE NEL NUOVO LIBRO EGEA DI CALLONI, MARRAS E SERUGHETTI

Marina Calloni, Stefano Marras e Giorgia Serughetti
Chiedo asilo. Essere rifugiato in Italia
UBE – Università Bocconi Editore, 2012, 224 pagg., 20 euro

Con la trasformazione dello scenario geopolitico avvenuto all’inizio degli anni Novanta, da paese di emigranti l’Italia è diventata una nazione di immigrazione. Tuttavia non tutti gli immigrati hanno le stesse motivazioni per l’abbandono del loro paese d’origine.

Tenendo conto della legislazione italiana sull’immigrazione e del recente reato di clandestinità nel più ampio contesto internazionale, Marina Calloni, Stefano Marras e Giorgia Serughetti in “Chiedo asilo. Essere rifugiato in Italia” (UBE – Università Bocconi Editore, 2012, 224 pagg., 20 euro), presentano in modo semplice e conciso le questioni salienti che caratterizzano oggi la condizione del richiedente asilo in Italia e più in generale lo status del rifugiato politico nell’età globale.

Da una parte chi è spinto da ragioni economiche o familiari, dall’altra chi invece è costretto ad andarsene a causa di persecuzioni politiche: due tipologie di immigrati che ricadono però sotto legislazioni diverse.

Mentre il primo deve attenersi alle leggi vigenti nello Stato d’accoglienza, il secondo – dietro richiesta d’asilo – può invece appellarsi a convenzioni internazionali.
Negli ultimi anni, tuttavia, con i respingimenti indiscriminati alle frontiere marittime non si è fatta alcuna distinzione – nei cosiddetti «flussi misti» – fra migranti economici e migranti forzati. L’Italia è stata per questo condannata dal Consiglio d’Europa.

Marina Calloni è professore ordinario in Filosofia politica e sociale presso l’Università di Milano–Bicocca e membro del Comitato Interministeriale dei Diritti Umani (CIDU), Ministero degli Affari Esteri. Ha fatto parte dell’Agenzia per i Diritti Fondamentali dell’Unione Europea (FRA) a Vienna.
Stefano Marras è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Milano–Bicocca, dove ha conseguito il dottorato in Studi Europei Urbani e Locali con una tesi su richiedenti asilo e rifugiati a Milano.
Giorgia Serughetti è assistente di ricerca presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Milano–Bicocca e ricercatrice presso l’Associazione Parsec di Roma su fenomeni connessi a migrazioni, asilo, tratta e prostituzione. Ha ottenuto un dottorato in Studi Culturali, Rappresentazioni e Performance presso l’Università di Palermo.

Scarica la copertina online

Acquista il volume online

 



di Susanna Della Vedova

Ultimi articoli Libri

Vai all'archivio
  • La grande tentazione

    Perche' non possiamo rinunciare a banche e mercati. Lo spiega Stefano Caselli nel suo nuovo libro per Egea, con la prefazione di Ferruccio De Bortoli e la postfazione di Walter Mariotti, e in una pillola video

  • L'impresa a 360 gradi

    Dal compromesso con gli stakeholder alla trasformazione organizzativa. Una roadmap per esplorare come le aziende possono affrontare i conflitti innovando. Il nuovo libro di Sarah Kaplan con la prefazione del rettore della Bocconi Gianmario Verona

  • Il marketing al tempo del Coronavirus

    Anche il marketing si trasforma per rispondere alla fase 2 dettata dal Covid19. In questo loro nuovo ePub, David Jarach e Davide Reina raccolgono in 7 punti le regole da seguire

Sfoglia la nostra rivista in formato digitale.

Sfoglia tutti i numeri di via Sarfatti 25

SFOGLIA LA RIVISTA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31